view style:

View: 12 / 24 / ALL

Share
  • Acacia honey 250g

    7.50

    (Robinia pseudoacacia)

    Prodotta nel messinese nel mese di giugno.

    Aspetto: limpido leggermente opalescente.
    Colore: sempre molto chiaro, da quasi incolore a paglierino.
    Odore: leggero, floreale, ricorda quello dei suoi fiori.
    Sapore: decisamente dolce, stucchevole, privo di ogni retrogusto.
    Usi: dal momento che non cristallizza viene consigliato come miele da tavola e come dolcificante naturale nel caffè, per il suo sapore così delicato si consiglia ai bambini.

  • Almond tree honey 250g

    18.00

    (Amygdalus communis L.)

    Prodotto nel nisseno e nell’agrigentino nel mese di febbraio.

    Colore: dal colore ambrato appena smielato tendente poi al beige quando cristallizza.
    Cristallizzazione: cristalli a grana fine, assume quando cristallizza le sembianze di una crema. Miele di difficilissima produzione poiché anche questo è un miele invernale, le api sfidano il vento, la pioggia e chiaramente il freddo per raccogliere questo nettare.
    Odore: delicato ma dal profumo intenso che ricorda appunto lo stesso frutto.
    Sapore: all’inizio delicato ma appena incomincia a sciogliersi in bocca si viene gradevolmente stupiti dal forte amaro che sprigiona, ebbene si un miele amaro.
    Usi: miele per intenditori, sicuramente da assaporare lentamente su una fetta di pane.
    I premi

    • Concorso Grandi mieli d’Italia G. Piana 3 Gocce d’oro anno 2012: 1 Goccia d’Oro
  • Cardoon honey 250g

    5.50

    (Carduus sp.)

    Prodotto nel messinese, nel trapanese, nel palermitano nei mesi di giugno e luglio.

    Colore: da ambra chiaro quando è liquido tendente all’ocra quando cristallizza.
    Cristallizzazione: spontanea alcuni mesi dopo il raccolto, cristalli uniformi.
    Odore: molto profumato.
    Sapore: altrettanto forte quanto l’odore.
    Usi: ha proprietà depurative del fegato.

  • Dill honey 250g

    5.50

    (Anethum graveolens)

    Prodotto in pascoli che variano a secondo delle annate, nel palermitano, agrigentino nel trapanese nei mesi estivi.

    Colore: ambrato quando è allo stato liquido, cristallizzando tende al marrone.
    Odore: abbastanza aromatico, ricorda il finocchietto.
    Gusto: abbastanza deciso, con un retrogusto leggermente amaro ricco di sali minerali.
    Usi: si accompagna a formaggi delicati, ricotta, non stagionati.

  • Eucalyptus honey 400g

    9.90

    Miele di Eucaliptus

    (Eucalyptus sp.)

    Prodotto nel palermitano, nell’ennese e nel nisseno nei mesi di luglio ed agosto.

    Colore: ambrato medio, nel cristallizzato tende al grigio.
    Cristallizzazione: a grana fine e consistenza compatta.
    Odore: intenso, forte, caratteristico, pungente, intenso dei fiori di eucalipto.
    Sapore: forte, simile all’odore, ma più gradevole, ricorda le caramelle inglesi alla liquirizia.
    Usi: è conosciuto universalmente per le sue proprietà benefiche per il tratto laringo-faringeo, miele balsamico.
    I premi

    • Concorso Grandi mieli d’Italia G.Piana 3 Gocce d’oro anno 2004: 1 Goccia d’Oro
    • Concorso Mieli di produzione del Mediterraneo a Sortino (Siracusa) anno 1999
  • Millefiori honey 400g

    9.90

    Prodotto nel palermitano, messinese, agrigentino e nell’isola di Ustica nei mesi che vanno da aprile ad agosto.

    Colore: molto vario e dipende dalle specie botaniche bottinate, va dal giallo paglierino al marrone scuro.
    Cristallizzazione: anche questa è decisamente varia.
    Odore: vario, può essere delicato fino ad arrivare ad un odore più intenso.
    Sapore: generalmente delicato senza retrogusto definito.
    Usi: si usa negli stati influenzali, buono per dolcificare tisane decotti, usato anche per i dolci.
    I premi

    • Concorso Grandi mieli d’Italia G. Piana 3 Gocce d’oro anno 2011: 2 Gocce d’Oro
    • Concorso Mieli di produzione del Mediterraneo a Sortino (Siracusa) anno 1999

  • Prickly pear honey 250g

    9.90

    (Opuntia ficus-indica)

    Prodotto nel nisseno e nel palermitano nel mese di agosto.

    Colore: colore giallo paglierino cristallizzato tende al beige.
    Cristallizzazione: miele di difficilissima produzione in quanto cristallizza molto velocemente e molte volte non si riesce appunto per questo motivo ad estrarlo dai favi.
    Odore: tipico, intenso.
    Sapore: ricorda appieno la “pala” del fico d’india, gusto deciso e particolare.
    Usi: è un miele raro di non facile produzione, da gustare sul pane.

  • Sulla honey 250g

    5.50

    (Hedysarum coronarium)

    Prodotto in varie zone palermitano, nisseno e nell’agrigentino nei mesi di maggio/giugno.

    Colore: allo stato liquido chiaro, fino a quasi bianco.
    Cristallizzazione: in pasta bianca e compatta, non dura, con cristalli facilmente solubili.
    Odore: molto tenue, fine.
    Sapore: delicato con una gradevole nota caratteristica vegetale.
    Usi: per il gusto delicato si presta a qualsiasi uso, apprezzato dai bambini.

  • Thyme honey 250g

    6.50

    (Thymus sp.)

    Prodotto nel ragusano.

    Colore: ambrato medio.
    Cristallizzazione: variabile alcune volte lenta.
    Odore: molto intenso, floreale può forse ricordare il timolo.
    Sapore: altrettanto forte quanto l’odore.

    Negli ultimi anni è un miele dalle produzioni molto limitate.

    Usi: ha proprietà balsamiche per il tratto laringo-faringeo.